LA NASCITA DEL MARCHIO

NEL CUORE DI TUDOR

Nel febbraio del 1926, la casa di produzione e vendita di orologi “Veuve de Philippe Hüther” registra il marchio “The Tudor”, con sede a Ginevra, per conto del fondatore di Rolex Hans Wilsdorf. Più tardi, nel 1936, la maison cede il marchio a Wilsdorf. Alla fine della Seconda Guerra Mondiale, Hans Wilsdorf sa che è arrivato il momento di dare impulso al Marchio e di conferirgli un’identità tutta sua. Il 6 marzo 1946, fonda la società “Montres TUDOR S.A.”, specializzata in modelli da uomo e da donna. Le caratteristiche tecniche, estetiche e funzionali saranno garantite da Rolex, così come la distribuzione e il servizio post-vendita.

LA STORIA DI TUDOR

L’INTUIZIONE DI HANS WILSDORF

“Da anni sto studiando la possibilità di realizzare orologi che i nostri concessionari possano vendere a un prezzo minore dei nostri Rolex, ma che possano godere della stessa tradizionale fiducia. Ho dunque deciso di fondare una società distinta, dedita alla creazione e alla vendita di questi nuovi orologi. Questa società si chiama Montres TUDOR S.A.”.

-H .Wilsdorf

AMBASCIATORI TUDOR

DAVID BECKHAM

David Beckham porta il Black Bay Bronze, un orologio subacqueo con cassa di 43 mm ispirato alla storia del Marchio e dotato del calibro di Manifattura TUDOR MT5601, e il Black Bay Chrono, un cronografo certificato dal COSC, dotato di un calibro di manifattura con ruota a colonne, che rievoca la tradizione subacquea e motoristica di TUDOR.

AMBASCIATORI TUDOR

JAY CHOU

Per rappresentare lo spirito impavido e innovativo di Jay Chou, TUDOR ha presentato un cortometraggio nel quale l’artista guida coraggiosamente una macchina sportiva in uno storico circuito ovale situato a Montlhéry, in Francia, e finisce col muoversi nel tempo, oltre che nello spazio. Ispirato ai mondi magici che Jay Chou riesce a creare grazie alla sua arte e agli epici racconti cinematografici degli anni ’80 sui viaggi nel tempo, il film dà il via a una conversazione su come le immagini iconiche del passato influenzino la creatività odierna nell’ambito dell’orologeria, della musica e di altre forme d’arte. I fan più attenti di Jay Chou riconosceranno inoltre un tributo a uno dei suoi primi film, in cui l’artista interpretava un appassionato di macchine.

DALLE MIGLIORI TECNICHE OROLOGIERE AI MIGLIORI DESIGN.

CUSTODI DEL MEGLIO DEL PASSATO.